banner_isi_2016_1366x320

Bando ISI INAIL 2016: CLICK DAY

Dalle ore 16.00 alle ore 16.30 del 19 giugno 2017 apre lo sportello telematico per l’inoltro delle domande di accesso ai finanziamenti.

Il documento “Regole tecniche e modalità di svolgimento” contiene le istruzioni per la procedura di invio della domanda online per l’inoltro del codice identificativo

banner_isi_2016_1366x320

Bando ISI INAIL 2016: in scadenza la prima fase

Scade il 5 giugno 2017 alle ore 18.00  la fase di compilazione e salvataggio delle domande di accesso ai finanziamenti per progetti di miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.

Le imprese potranno inviare attraverso lo sportello informatico la domanda di ammissione al finanziamento, utilizzando il codice identificativo attribuito alla propria domanda e ottenuto mediante la procedura di download.

Le date e gli orari dell’apertura e della chiusura dello sportello informatico per l’invio delle domande, saranno pubblicati sul sito Inail a partire dal 12 giugno 2017.

Per richiedere informazioni sul Bando potete chiamarci al numero 02.95334022 o compilare il form.

iqs_news_brandid

1996-2016: IQS compie 20 anni e festeggia con un nuovo look!

20 anni di Ingegneria, Qualità e Servizi: noi di IQS festeggiamo proprio in questi giorni il nostro ventesimo anniversario e – per celebrare questo importante traguardo – abbiamo deciso di cambiare volto alla nostra azienda.

Logo rivisitato, immagine coordinata, sito web tutto nuovo e responsive (quindi fruibile da qualsiasi dispositivo – computer, smartphone o tablet) e, più in generale, una presenza internet migliore per poter dare il massimo ai nostri Clienti ancora prima che vengano a trovarci.

iqs_news_brandid_immagine1

La nuova Immagine Coordinata di IQS

Celebrare i 20 anni di un’attività è un avvenimento importante “ ha dichiarato Fabio Gianola, CEO di IQS, “noi abbiamo voluto festeggiare facendo in modo che gli strumenti con cui ci presentiamo al mercato fossero ancora più utili e comodi per i nostri Clienti”.

Un sito tutto nuovo: responsive e ristudiato nella navigazione.

Un sito tutto nuovo: responsive e ristudiato nella navigazione.

Ha inoltre aggiunto: “ci sembra un investimento fondamentale per continuare ad offrire il massimo; e poi, dopo così tanti anni un’azienda deve pur rinnovarsi! Per questo ringrazio tutto lo Staff di DODICIDI, l’agenzia di comunicazione che ci ha seguito passo a passo nella creazione del nuovo sito e della nuova immagine coordinata, plasmando alla perfezione le nostre richieste”.

Del restyling del nostro sito, e della grafica in generale, ci ha pensato – appunto – DODICIDI: “siamo molto soddisfatti del risultato” ha spiegato Davide Redaelli, titolare dell’agenzia; “è stato davvero un piacere lavorare con IQS: cambiare il look di un’azienda sul mercato da così tanto tempo è una bella responsabilità, e siamo contenti che il nostro lavoro sia stato apprezzato”.

Un volto nuovo, ma l’esperienza e la professionalità con cui seguiamo i nostri Clienti sono sempre le stesse, da 20 anni a questa parte: veniteci a trovare sul nostro nuovo sito, speriamo che piaccia anche a voi!

iqs_news_newdeal

IQS sponsor di “New Deals”: quale futuro per le imprese?

Il mondo e la società in cui viviamo evolvono ad un ritmo frenetico: il cambiamento è sotto gli occhi di tutti, forse ancora di più sotto gli occhi degli imprenditori che – instancabilmente – guardano al futuro per poter prevedere ed anticipare i trend del domani, innovando continuamente.

“Innovazione” è proprio la parola chiave del convegno “New Deals” – organizzato dai Giovani Imprenditori di Confindustria Lombardia – che si terrà a Sirmione il 18 e il 19 novembre 2016: due giorni in cui tantissime aziende e tantissimi professionisti discuteranno della loro visione sui cambiamenti imprenditoriali nei prossimi 10 anni.

Noi di IQS saremo presenti in qualità di sponsor ufficiale dell’evento: con ormai 20 anni di presenza sul mercato, sappiamo bene cosa significhi sforzarsi per stare al passo coi tempi, rinnovandosi costantemente per non farsi travolgere dal cambiamento; sembra scontato dirlo ma è proprio vero che “chi si ferma è perduto”.

Ma a Sirmione non si parlerà solo di impresa: durante il convegno si discuterà di tutte quelle tecnologie che – da qui al 2015 – non solo cambieranno radicalmente il nostro modo di fare business, ma anche tantissimi aspetti della nostra vita quotidiana sul fronte economico, sociale, lavorativo, etc.

Si prospettano quindi due giorni ricchi di spunti interessanti, e siamo sicuri che tante aziende si proporranno sfide non facili ma di certo stimolanti; l’appuntamento è quindi a Sirmione per il convegno “New Deals” il 18 e il 19 novembre: cosa ha in serbo per noi l’Europa del domani?

iqs_news_gestionecredito

Certificazione del Sistema di Gestione per il Credito

La crisi dell’economia mondiale si è riflessa sul portafoglio crediti delle aziende italiane. Da una parte, la dinamica dei crediti a rischio suggerisce prudenza e un’attenta valutazione del proprio portafoglio clienti, dall’altra, l’aumento della concorrenza porta le aziende a sfruttare tutte le leve competitive, incluso il credito alla clientela.

In questo scenario si inserisce la Certificazione del Sistema di Gestione per il Credito, in accordo allo schema CRMS FP 07:2015 – “Credit Risk Management Systems Requirements”, recentemente riconosciuto da Accredia quale schema di certificazione.

Finalità e benefici dello schema

Un sistema di gestione del credito consente alle organizzazioni di:

  • Determinare ex ante il rischio cliente
  • Determinare il rischio con un livello massimo di esposizione possibile
  • Definire modalità e termini di pagamento coerenti con il livello di rischio
  • Definire garanzie e clausole contrattuali per mitigare il rischio

permettendo così l’espansione delle vendite senza compromettere l’equilibrio economico e finanziario dell’azienda.

Riconoscimenti

Apprezzamenti sono stati espressi sull’efficacia dello standard tanto dall’ABI quanto da Confindustria.

Per maggiori informazioni:
http://www.crmsfp.org/

iqs_news_diagnosienergetica

Incentivi per le Diagnosi Energetiche e ISO 50001

In accordo al bando del ministero dello sviluppo economico le regioni stanno supportando le PMI con un cofinanziamento per la realizzazione delle diagnosi energetiche e lo sviluppo di Sistemi di gestione dell’energia conformi alla ISO 50001. Sono già stati emessi i seguenti bandi:

Per maggiori informazioni:
http://www.sviluppoeconomico.gov.it/index.php/it/per-i-media/notizie/2035026-diagnosi-energetiche-nelle-pmi-online-l-avviso-pubblico-per-il-cofinanziamento-a-disposizione-nel-2016-ulteriori-15-milioni

iqs_news_isolamentotermico

Entrata in vigore del Conto Termico 2.0

Incentivi in vigore dal 31 maggio 2016.

Il 31 maggio 2016 è entrato in vigore il nuovo Conto Termico (DM 16 febbraio 2016).

La misura mette a disposizione 900 milioni di euro all’anno dei quali 700 per privati e imprese e 200 per le amministrazioni pubbliche allo scopo di promuovere lo sviluppo delle fonti rinnovabili e dell’efficienza energetica.

Gli interventi incentivabili (fino al 65%)

1) Interventi di incremento dell’efficienza energetica in edifici esistenti (RISERVATI ALLE PA)

Efficientamento dell’involucro:

  • coibentazione pareti e coperture;
  • sostituzione serramenti;
  • installazione schermature solari;
  • trasformazione degli edifici esistenti in “nZEB”;
  • illuminazione d’interni;
  • tecnologie di building automation.

Sostituzione di impianti esistenti per la climatizzazione invernale con impianti a più alta efficienza come le caldaie a condensazione.

 

2) Interventi di piccole dimensioni di produzione di energia termica da fonti rinnovabili e di sistemi ad alta efficienza.

Sostituzione di impianti esistenti con generatori alimentati a fonti rinnovabili:

  • pompe di calore, per climatizzazione anche combinata per acqua calda sanitaria;
  • caldaie, stufe e termocamini a biomassa;
  • sistemi ibridi a pompe di calore.

Installazione di impianti solari termici anche abbinati a tecnologia solar cooling per la produzione di freddo.

Per maggiori informazioni:
http://www.gse.it/it/Conto%20Termico/Conto%20Termico%202.0/Pagine/default.aspx

iqs_news_illuminazionepubblica

Incentivi per l’Illuminazione Pubblica

Con Delibera della Giunta Regionale n. X/5737 del 24 ottobre 2016, la Regione Lombardia ha emesso un bando, nell’ambito del POR FESR 2014/2020 Asse IV, per l’incentivazione di: “Interventi per il miglioramento dell’efficienza energetica degli impianti di illuminazione pubblica e la diffusione di servizi tecnologici Integrati”. L’Azione è finalizzata alla erogazione di sovvenzioni per interventi sui sistemi di pubblica illuminazione per conseguire un’effettiva contrazione dei consumi e dei costi gestionali e l’abbattimento dell’inquinamento luminoso consentendo, contestualmente, la diffusione di servizi tecnologici integrati, come telecomunicazioni, sistemi di sicurezza, sistemi di telecontrollo, gestione ed acquisizione dati e diffusione di informazioni, atti a promuovere l’ottimizzazione e l’innovazione dei servizi pubblici in ambito urbano. La dotazione finanziaria è di 20 milioni di euro estendibile fino a 45 in base al successo dell’iniziativa così come proposta. La partecipazione al presente Bando è riservata ai Comuni Lombardi anche in forma associata o aggregata formalmente costituita. Il contributo è a fondo perduto nella misura del 30% delle spese ammissibili. Massimo del contributo concedibile per ogni progetto ammesso è di 7.000.000 di euro. Costo minimo del progetto: 500.000 euro.

iqs_news_ecobonus

Ecobonus 2017 – agevolazioni Irpef / Ires

La Legge di Bilancio 2017 presentata da Governo stabilizza ufficialmente l’Ecobonus al 65% per 5 anni, dal 2017 al 2021. Inoltre, per gli interventi sui condomini il Bonus casa 2017 sale fino al 75%. Si tratta di un’importante agevolazione che prevede la detrazione dell’Irpef o dell’Ires ed è concessa quando si eseguono interventi che contribuiscono al miglioramento dell’efficienza energetica degli immobili.

iqs_news_anticorruzione

ISO 37001 – Sistema di Gestione anticorruzione

ISO 37001 è il nuovo standard, emesso da parte dell’ISO (e a breve recepito anche dall’UNI), che vuole aiutare le organizzazioni a combattere il problema della corruzione grazie a specifiche indicazioni per fissare, attuare, mantenere e migliorare un sistema di gestione anti-corruzione. Un altro tassello a livello normativo per tenere sotto controllo una delle maggiori aree di rischio e rendere efficace il modello organizzativo ex Dlgs 231/01.

L’adozione di una politica anti-corruzione, la nomina di un incaricato, la formazione, la valutazione dei rischi specifici, la regolamentazione di procedure interne (come quelle che riguardano omaggi e regali, ad esempio) e l’implementazione dei controlli finanziari e commerciali, sono solo alcune delle specifiche misure di controllo previste dalla ISO 37001 per monitorare le attività aziendali e prevenire cosi la corruzione all’interno di un’organizzazione.

Per maggiori informazioni:
http://www.iso.org/iso/home/standards/management-standards/iso37001.htm
http://www.iso.org/iso/37001_briefing_note.pdf