Articoli

REGIONE LOMBARDIA: Contributi per la realizzazione e la riqualificazione di impianti sportivi – anno 2018

Il bando prevede l’assegnazione di finanziamenti regionali a Enti Locali per la realizzazione, l’ampliamento e la riqualificazione degli impianti sportivi lombardi di proprietà pubblica e per la realizzazione di relativi servizi e spazi aggiuntivi

Apertura bando: 17/09/2018 ore 10

Scadenza: 19/10/2018 ore 12

Cosa può fare  IQS per il Suo Comune

  • Predisporre tutti gli atti e documenti (schemi di provvedimenti di approvazione, deliberazioni, determinazioni, ecc’) necessari alla formalizzazione della richiesta di contributo;
  • Fornire supporto alla compilazione integrale via internet della documentazione richiesta dal Bando;
  • Supportare il Comune per la realizzazione del progetto.

Descrizione

Il bando è finalizzato a garantire l’utilizzo pieno ed in sicurezza degli impianti sportivi a tutti i cittadini, garantendone l’accessibilità, incrementandone la fruibilità, migliorando la sostenibilità gestionale, qualificando l’offerta dei servizi per gli utenti, anche attraverso la realizzazione di spazi aggiuntivi che favoriscano abbinamenti tra pratica motoria e sportiva e la valorizzazione di risorse naturali e ambientali collegate all’impianto sportivo.

Nello specifico il bando finanzia interventi volti:

  • alla realizzazione di nuovi impianti sportivi o ampliamento di impianti sportivi esistenti (nel limite del 20% della dotazione del Bando);
  • alla riqualificazione di impianti sportivi esistenti: recupero funzionale, ristrutturazione, manutenzione straordinaria, abbattimento delle barriere architettoniche, miglioramento sismico, efficientamento energetico, messa a norma e messa in sicurezza;
  • al miglioramento e riqualificazione degli spazi per i servizi di supporto all’attività sportiva (es. spogliatoi, primo soccorso, spazi per il pubblico, ecc.), per incrementare la fruibilità dell’impianto, migliorare la sostenibilità gestionale, qualificare l’offerta dei servizi;
  • alla realizzazione di spazi aggiuntivi ed aree sussidiarie, funzionali all’impianto sportivo, quali ad esempio spazi attrezzati ed aree verdi ad esso collegate, che favoriscano abbinamenti tra pratica motoria e sportiva e la valorizzazione di risorse naturali e ambientali.

 

Verrà data precedenza agli interventi riguardanti la riqualificazione degli impianti sportivi esistenti. Sono ammissibili al contributo regionale le spese relative a:

  • lavori, opere civili ed impiantistiche;
  • spese tecniche per la realizzazione dell’intervento (spese di progettazione, direzione lavori, ecc.),
  • spese per l’acquisto di arredi ed attrezzature sportive, purché di stretta pertinenza dell’impianto sportivo;
  • spese relative ad opere di non specifica destinazione sportiva, purché necessarie alle concrete esigenze ed alla funzionalità complessiva degli impianti sportivi;
  • IVA, nonché ogni altro tributo o onere fiscale, previdenziale o assicurativo attinente alla realizzazione dell’intervento, se non recuperabili.

 

Chi può partecipare

Possono presentare domanda i seguenti soggetti pubblici in forma singola o associata:

  • Province
  • Comuni
  • Città Metropolitana
  • Comunità Montane
  • Unione di Comuni

che, alla data della presentazione dell’istanza di contributo, siano proprietari di impianti sportivi di uso pubblico o titolari di diritto di superficie o proprietari dell’area di realizzazione dell’intervento oggetto della domanda, in caso di interventi di nuova realizzazione.

Per impianti sportivi “di uso pubblico” si intendono le strutture sportive che possono essere utilizzate da tutti i cittadini indistintamente per la pratica delle discipline sportive, previo pagamento, se previsto, della tariffa di utilizzo.

 

Caratteristiche dell’agevolazione

Il contributo regionale è a fondo perduto in conto capitale.

L’agevolazione finanziaria è determinata:

  • nel rispetto dei massimali previsti dal regime di aiuto applicabile
  • in esenzione (art. 9 Reg.UE n. 651/2014) – Linea di finanziamento 1
  • interventi di rilevanza locale – Linea di finanziamento 2
  • nella misura del 50% delle spese ammissibili finalizzate all’esecuzione dei lavori comprensive di spese tecniche, arredi e attrezzature sportive di stretta pertinenza dell’impianto;
  • nel limite della soglia massima di contributo concedibile di euro € 150.000,00 e minima di € 50.000,00.

L’agevolazione sarà erogata in 3 quote:

  • Entro il 31 dicembre 2018: erogazione della 1° quota di contributo;
  • Entro il 2019: erogazione della 2° quota di contributo;
  • Entro il 2020: erogazione della 3° quota di contributo.

Il bando è di tipo valutativo con graduatoria finale. Per l’istruttoria tecnica delle domande pervenute sarà istituito un apposito Nucleo di Valutazione, previa istruttoria per l’ammissibilità formale a cura dell’ufficio regionale competente.

 

Risorse disponibili

€ 8.000.000, 00, eventualmente implementabili fino a € 15.000.000,00, nel corso del triennio, in caso di disponibilità di bilancio.

 

Per richiedere informazioni  potete chiamarci al numero 02.95334022 o compilare il form.

Scarica la Scheda in formato PDF

Link Al Bando